ULTIMO APPUNTAMENTO A TASTE OF DANCE – LOU MOTION & IL VIAGGIO DI OFELIA PER A TASTE OF DANCE

SABATO 18 FEBBRAIO 2017 ore 21.00 Cinema Teatro Busnelli

E’ ormai giunto al termine il festival A taste of dance…frammenti di danza contemporanea che anche quest’anno, sotto la direzione artistica di Giulia Menti, ha sorpreso ed emozionato il pubblico del Cinema Teatro Busnelli di Dueville con i suoi ospiti internazionali.

Ultimo appuntamento sabato 18 Febbraio alle 21 che vedrà protagonista la compagnia LOU MOTION diretta e coreografata dall’incredibile Menghan Lou.

Un’occasione unica per Vicenza ed il Cinema Teatro Busnelli che avrà la possibilità di ospitare l’unica data italiana di questo straordinario coreografo ricercato da compagnie e festival di tutto il mondo. Dissonance, spettacolo commissionato e prodotto da Korzo e Nederlands Dans Theater (NDT), è andato in scena per la prima volta a Novembre a The Hague nel programma “Here we live and now” e sarà Sabato in scena al Busnelli nella versione originale con le danzatrici Kalin Morrow e Violet Broersma.

 

Menghan Lou fonda la sua personale compagnia di danza LOU MOTION in Olanda dopo aver danzato in oltre 25 paesi ed aver partecipato ad oltre 20 differenti festival, sia come danzatore che come coreografo per le migliori compagnie del mondo.

Le sue creazioni sono caratterizzate da movimenti molto controllati e tecnici ma al contempo fluidi e veloci, e prendono spesso ispirazione dal mondo dei sogni.

Il suo percorso da danzatore inizia nel 1995 alla Guangzhou Art School in Cina, per poi proseguire nel 2000 alla Shanghai Theater Academy e nel 2005 alla Frankfurt University of Music and Performing Arts.

Come danzatore ha fin dagli inizi un grandissimo consenso e già nel 2006 entra a far parte del Nederland Dans Theater, inizialmente per NDT2 e dal 2009 per NDT1.

Nel corso degli anni ha l’opportunità di lavorare per e con alcuni dei coreografi migliori al mondo: Jirí Kylián, Paul Lightfoot & Sol Léon, Crystal Pite, Felix Landerer, William Forsythe, Ohad Naharin, Sharon Eyal & Gai Behar, Marco Goecke, Hans van Manen, Johan Inger, Hofesh Sheschter, Alexander Ekman, Stijn Celis, Gustavo Ramirez Sansano, Lukas Timulak, Medhi Walerski, Henrique Rodovalho, Amanda Miller, Aszure Barton, ecc.

Affiancando al percorso come danzatore quello di coreografo è da tempo protagonista della scena internazionale, ed è ad oggi un danzatore e coreografo free lance che collabora stabilmente con Nederlands Dans Theater (NDT) e Korzo(Olanda), Landerer&Company (Germania), Shanghai Theater (Cina), Frankfurt University of Music and Performing Arts.

 

Dissonance è una piecè che indaga i conflitti interiori ed i contrasti che ogni giorno ci affliggono, scrive Menghan Lou: ”Essere VIVI è essere TORMENTATI. Ognuno di noi è unico ma deve vivere seguendo precisi standard e regole dettate dalla società. Quando cerchiamo di vivere con tante aspirazioni differenti rischiamo di perdere NOI stessi…chi siamo, cosa vogliamo fare con le nostre vite e chi realmente vogliamo essere… E restiamo Confusi.. Frustrati.. Persi”.

 

In occasione dello spettacolo nel pomeriggio di sabato 18, alle 15, l’artista Menghan Lou terrà un workshop per danzatori contemporanei di livello avanzato presso CUCA (Vicolo della Ricerca, 18 Sovizzo) all’interno del ciclo Contemporary Dance Workshop 2016-2017, portando nella provincia un gran numero di danzatori provenienti da tutta Italia. CDW, nato in collaborazione con Sinedomo Dance District di Lorenzo Tonin, offre da anni la possibilità ai danzatori della provincia e non di studiare a cifre contenute con grandi artisti e coreografi internazionali e, grazie alle numerose nuove collaborazioni, partecipando al workshop si avrà la possibilità di vincere due scholarship per l’edizione 2017 di MEDITERRANEO DANCE FESTIVAL che si terrà a Luglio a Reggio Calabria.

 

Con A taste of Dance continua anche il progetto Pre-Scriptum che sostiene le compagnie emergenti locali offrendo la possibilità di esibirsi, con un estratto delle proprie produzioni, prima del titolo in calendario. Il 18 Febbraio quindi il festival propone anche la première di un esclusivo progetto: IL VIAGGIO DI OFELIA.

Questo progetto è nato casualmente dal confronto di diversi artisti e, come un puzzle, è andato evolvendosi tassello dopo tassello. Dapprima l’interesse e la curiosità di Manuela Carretta (danzatrice di flamenco) e di Annalisa Bannino (danzatrice e coreografa di danza contemporanea) ha voluto incontrare la musica terrena e percussiva del musicista e compositore Florio Pozza. Poi è arrivata l’esigenza di aggiungere un testo al lavoro improvvisativo e, conoscendo la qualità della sua scrittura, si è deciso di coinvolgere l’autore Emanuele Currò come voce ed interprete de IL VIAGGIO DI OFELIA, ispirandosi al suo libro di poesie “Lo spettacolo dei mostri”; e si è così venuto a formare un quartetto ed una nuova struttura di spettacolo, che lascia spazio al gioco comunicativo ed improvvisativo di tutti i suoi interpreti.”

 

Uno spettacolo quindi quello di sabato 18 al Busnelli di cui Vicenza può davvero andare orgogliosa e che assolutamente non potete perdere.

 

Info e biglietti: Intero 12 € | Ridotto 10€ | Convenzione Scuole di danza 7€,

www.dedalofurioso.it, danza@dedalofurioso.it Facebook: A taste of dance – frammenti di danza contemporanea, tel/sms 340 3738306 – 345 7079215, tel teatro 04441873340

 

Foto: Dissonance premiere l’11 Novembre a Korzo| The Hague, per il progetto Here We Live and Now
coprodotto da Korzo producties e Nederlands Dans Theater (NDT), e finanziata da Municipality of The Hague