In attesa di ritrovarci al nostro cinema all’aperto, una novità per voi: il film “Buio”

Il cinema e il teatro sono per noi innanzitutto spazi di aggregazione, di condivisione, di incontro e scambio. Per questo stiamo lavorando affinché ci si possa ritrovare assieme a voi, caro pubblico, al Busnelli Giardino Magico, storica sede all’aperto dei nostri eventi estivi, immersa nel parco della biblioteca civica di Dueville. Tutto questo seguendo con la massima cautela le predisposizioni del governo e garantendovi condizioni di totale sicurezza.

Tra gli appuntamenti più partecipati delle nostre estati, c’è la rassegna cinematografica. Per ingannare l’attesa, abbiamo deciso di proporvi una novità in esclusiva, grazie alla collaborazione con Artex Film: da questo giovedì 7 maggio avrete la possibilità di vedere in anteprima dal nostro sito, il premiato film indipendente “Buio” di Emanuela Rossi, un racconto attuale e premonitore sulla situazione di quarantena che viviamo ogni giorno.

Si tratta di un’occasione in più che vogliamo offrire ai nostri spettatori: un’opportunità che arricchisca la nostra offerta culturale. Non il solito evento in streaming ma un metodo innovativo di distribuzione, il primo esempio in Italia, a supporto della cinematografia indipendente e che coinvolge e favorisce il lavoro delle sale di proiezione dei circuiti locali.

Come si fa a vedere il film? Molto semplice, si prenota la visione da qui:

Il prezzo per la visione sarà di euro 4,90 acquistabile tramite il metodo di pagamento che preferite: PayPal, carta di credito o bonifico. Il biglietto avrà una validità di 7 giorni.

Informazioni sul film: Prodotto da Courier Film e distribuito da Artex Film con la consulenza di Antonio Carloni, “Buio” uscirà (e sarà il primo film con questo sistema) il 7 maggio in direct to video grazie al coinvolgimento degli Esercenti Cinematografici. Giovedì 7 maggio alle ore 21:00 il film sarà presentato dalla regista in anteprima su MYmovies per un numero limitato di persone, e nei giorni a seguire saranno realizzate delle interviste esclusive a regista e produttori.

La trama del film: Stella, diciassette anni, vive con le due sorelle più piccole, Luce ed Aria, in una casa dalle finestre sbarrate, dove il tempo sembra essersi fermato. Ogni sera, il padre rientra, si spoglia della maschera antigas e della tuta termica, porta il cibo e aggiorna le figlie con i racconti dell’Apocalisse in corso, che continua a decimare l’umanità. Ma all’interno della casa ci sono dei conflitti: le ragazze stanno crescendo, si modificano gli equilibri… Una sera il padre non torna. Stella decide di uscire, per cercare cibo con cui sfamare lei e le sorelle, che mondo troverà ad attenderla?

Le recensioni: “(…)Stupisce come già dallo scorso autunno (se ne è registrato il passaggio alla più recente Festa del Cinema di Roma, dove nella rassegna Alice nella città ha ottenuto il Premio Raffaella Fioretta per il Cinema Italiano) girasse per diversi festival internazionali, in attesa di trovare una distribuzione, Buio, opera prima di Emanuela Rossi, autrice finora di apprezzati cortometraggi (Il bambino di Carla del 2007, Il citofono dell’anno successivo, e Lacrime nere del 2010), che sorprendentemente preconizza tematiche entrate oggi con prepotenza nella normalità del nostro quotidiano, e decisamente impensabili anche soltanto fino a due mesi fa(…)” www.close-up.it | Leggi tutto l’articolo

“(…)Film d’esordio della regista Emanuela Rossi, è il racconto di tre sorelle segregate in casa dal severo e soffocante padre, mentre il mondo esterno è in rovina. Un racconto coraggioso, metafora della lotta al patriarcato, che ha saputo anticipare la condizione di isolamento che tutti noi stiamo vivendo.(…)” Recensione di Marco Paiano su Lost in cinema | Leggi tutto l’articolo